Dolomiti BellunŔsi Settentrionali

Home Appennino Ligure Alpi Liguri Alpi Marittime Alpi Cozie Valle d'Aosta Dolomiti Altre zone Su e gi¨ per la Riviera Ligure

 

DESCRIZIONE OROGRAFICA

Il vastissimo territorio delle Dolomiti BellunŔsi Settentrionali, cosý chiamate per differenziarle dalla Dolomiti BellunŔsi Meridionali (Vette Feltrýne e Monti del Sole), occupa il settore montuoso immediatamente a Nord della cittÓ di Belluno, di cui costituisce lo storico "skyline".

Il territorio Ŕ delimitato ad Est e a Sud dalla Valle del Piave (da Longar˛ne a Mel di Cad˛re), ad Ovest dalla Val CordŔvole (da Mel di Cad˛re ad └gordo) e dalla breve laterale Val Rova (da └gordo al Passo D¨ran), a Nord dalla Val D¨ran (dal Passo D¨ran a D˛nt) e dalla Valle di Zoldo (da D˛nt a Longar˛ne).

All'interno di questo vasto territorio montuoso sono compresi alcuni dei gruppi dolomitici pi¨ selvaggi e dimenticati: infatti, nonostante la bellezza e l'imponenza delle strutture rocciose, le quote piuttosto modeste e l'assenza di strade, impianti e punti d'appoggio hanno fatto si che il settore fosse per lo pi¨ disertato dal turismo di massa.

All'interno del territorio si possono isolare grosso modo tre gruppi principali: a Nord il Gruppo San Sebastiano - TamŔr, ad Est il Gruppo Mezzodý - PrÓmper e a Sud il Gruppo della Schiara.

Il Gruppo del San Sebastiano - TamŔr (a sinistra, in alto) Ŕ costituito da una lunga costiera orientata da Nord a Sud, col suo vertice settentrionale nel Passo D¨ran (1609 m), che collega il nostro settore al Gruppo Civetta-MoiÓzza, e terminante a Sud con la Forcella di Moschesýn, che segna la separazione col Gruppo della Schiara. Le cime principali sono le Cime di San Sebastiano (Nord, 2488 m, e Sud, 2440 m), i monti TamŔr Grande (2547 m) e Piccolo (2550 m), il Castello di Moschesýn (2499 m), la Cima delle ForzelŔte (2448 m) e la Cima della Gardesana (2446 m).

Il Gruppo Mezzodý - PrÓmper occupa il settore roccioso ad Est del massiccio del TamŔr. Si suddivide a sua volta nei due sottogruppi delle Crode di PrÓmper e dello Spiz di Mezzodý. Le cime principali sono la Cima di PrÓmper (2409 m) e lo Spiz di Mezzodý propriamente detto (2324 m, a sinistra al centro).

Il Gruppo della Schiara (a sinistra in basso, la Schiara e l'aguzza GusŔla del VescovÓ) Ŕ il pi¨ articolato e complesso dei tre, nonchŔ complessivamente il pi¨ esteso. Si pu˛ suddividere a sua volta in tre sottogruppi principali: la Catena TalvŔna - ZitÓ (con cime principali il Monte TalvŔna 2542 m e le Cime de ZitÓ 2465 m, 2451 m e 2450 m), la Catena Schiara - PŔlf (con cime principali il Monte PŔlf 2502 m, la Schiara 2565 m ed il Monte Coro 1985 m) e la Catena Tir˛n - Pala Alta - Serva (con cime principali il Monte Tir˛n 2000 m, la Pala Alta 1933 m ed il Monte Serva 2133 m).

Alcune valli, tra le pi¨ solitarie e selvagge delle Dolomiti, si insinuano all'interno del gruppo: a Sud la Valle dell'Ardo, ad Est la Val DesedÓn e la Val dei FrÓri, a Nord le Valli del Gris˛l e di PrÓmper, ad Ovest le valli Clusa, VescovÓ, R¨ da Molýn e de Piero sono solo alcuni dei solitari valloni che consentono l'accesso alle pi¨ alte cime. Tra queste valli, soprattutto quelle del versante occidentale rappresentano un'oasi di intatta e selvaggia bellezza naturale.

L'intero Gruppo della Schiara appartiene, insieme al limitrofo raggruppamento dei Monti del Sole, al grande Parco Naturale delle Dolomiti Bellunesi.

  

Gli itinerari proposti (combinabili a piacere) sono:

 

ITINERARI ESTIVI

ITINERARI INVERNALI

Al PrÓmperet

Monte TamŔr Grande