A spasso con i bimbi ...

Home Chi sono Escursionismo Alpinismo Rifugi e Bivacchi Chi cerca trova Ultimi aggiornamenti Links Bibliografia Mailing List A spasso con i bimbi ...

 

 

Visto che con il mio piccolo Gabriele ho cominciato a fare facili escursioni (e visto l'entusiasmo con cui lui partecipa, assolutamente non scontato!), mia moglie Monica mi ha consigliato di inserire questa pagina, in cui "recensisco" gli itinerari effettuati con Gabriele dal punto di vista di chi ha figli piccoli da "iniziare" alla pratica escursionistica o, semplicemente, che voglia far trascorrere ai bimbi una piacevole giornata all'aria aperta. Grazie Monica per la bella idea!

Anche qui, come nel resto del sito, gli itinerari sono suddivisi per aree montuose: per la descrizione dell'itinerario è presente il link che rimanda alla relazione "ufficiale" (contrassegnata anche con il logo ). Riporto poi un grado di difficoltà (FACILE, MEDIO, IMPEGNATIVO) e un'età consigliata (di solito quella di mio figlio quando ha fatto l'escursione), mentre le eventuali modifiche al tracciato e i miei commenti personali sono riportati nel box sottostante.

Ovviamente, questo non significa che molti altri itinerari nel sito non possano essere effettuati con i bimbi: sta ad ognuno di voi, conoscendo la voglia e le attitudini dei vostri pargoli, scegliere quello più adatto alle loro esigenze.

 

Un paio di consigli da amico:

 

1. NON FORZATE MAI i bimbi a camminare in montagna, anzi organizzate una gita con loro solo quando sono loro a chiedervelo, altrimenti rischiate traumatiche esperienze!

 

2. evitate di programmare gite in ottica "adulta": di solito i bimbi prediligono gite non troppo lunghe (500 m di dislivello massimo per le prime volte, poi eventualmente a salire a seconda dei feedback che riceverete dal bambino) e, soprattutto, con mete intermedie che devono essere convenientemente valorizzate creando aspettativa (ad es. una cascata, una grotta, una cima, un rifugio). Ricordatevi che due ore di marcia senza interazioni e senza stuzzicare la curiosità dei bambini possono diventare un calvario per voi e per loro!

 

 

SU E GIÙ PER LA RIVIERA LIGURE

Anello di Castel Gavone

FACILE

4 anni

Breve gita, molto adatta per "testare" la tenuta del bimbo in vista di itinerari più impegnativi. Percorso pittoresco, con vicoletti e crose nella prima parte pianeggiante: prima tappa d'obbligo, per i bimbi, il giardinetto con le statue dei nanetti della borgata Sottoripa. La successiva salita è già un buon banco di prova per i piccoli, fino alla Chiesa dei 5 Campanili (nei pressi una grotta può essere ulteriore motivo di interesse). Il ritorno avviene attraverso Castel Gavone (visibile dall'esterno) e, a metà della successiva discesa, Castel San Giovanni.

Ceriale - Valle Ibà (Casa Trinchella)

MEDIO

4 anni

Tranquilla camminata nel verde, lungo una comoda sterrata nella selvaggia Valle Ibà, nell'immediato entroterra di Ceriale. Motivi di interesse sono il ruscello che, più si sale, più si arricchisce d'acqua, ed i vecchi tabelloni del sentiero naturalistico, comprese le sagome in legno di diversi animali che si incontrano lungo il percorso. Presso Casa Trinchella si incontra anche una comoda zona pic-nic con tavoli e panche.

I Tre Frati e Sant'Antonino (Finalese)

IMPEGNATIVO

4/5 anni

Giro ad anello discretamente impegnativo, soprattutto a causa dei numerosi saliscendi e di un dislivello complessivo comunque importante. La varietà del percorso rende comunque la gita piacevole anche per i bimbi, specie se si integra il tutto con la visita di una delle numerose grotte nelle vicinanze (ad es. l'Arma dei Frati, la Grotta di Sant'Eusebio, la Grotta del Frate, ecc ...).

Grotte di Toirano e santuario rupestre di Santa Lucia

FACILE

5 anni

Interessantissima escursione ad uno dei complessi ipogei più interessanti del Nord-Ovest: il percorso è sempre facile e molto ben illuminato, pur non mancando alcuni saliscendi un po' faticosi e da affrontare con attenzione (pericolo di scivolare). Alcuni ambienti risultano assai spettacolari, così come molto interessanti sono le vestigia di orsi e uomini preistorici: i bimbi apprezzeranno sicuramente! Molto bella anche la visita al vicinissimo santuario rupestre di Santa Lucia, ricavato nel grande antro della Grotta di Santa Lucia Superiore: anche questo, assai particolare, non mancherà di interessare i piccoli esploratori.

Anello Monte Pesalto - Valle Ibà

IMPEGNATIVO

6 anni

Giro ad anello già "ambizioso", faticoso specialmente nella prima parte, nella salita al Monte Pesalto: il sentiero, pur ben marcato, risulta assai faticoso per la ripidezza e per i tratti dilavati, che rendono la marcia non sempre comoda. Utile in questo itinerario un bastone anche per i piccoli. Il ritorno, proprio per evitare di ripercorrere in discesa lo scomodo sentiero, si effettua con un ampio anello che scende in Valle Ibà: il percorso è certamente più comodo, ma anche più lungo. Affrontare l'itinerario solo con bimbi già un po' "testati" su altri percorsi più brevi ed agevoli. 

Anello dell'Arma Strapatente

IMPEGNATIVO

6 anni

Itinerario breve e di dislivello limitato, ma lungo il percorso si incontrano tratti malagevoli e ripidi, su terreno un po' precario. Inoltre, non va sottovalutato l'aspetto psicologico di entrare in una grotta che, soprattutto nei primi metri, risulta oscura ed un po' tenebrosa ... Insomma, questo aspetto va tenuto nella debita considerazione, e valutato non solo per i più piccoli (che, ovviamente, risultano i più sensibili all'argomento "buio"), ma anche per gli adulti, che spesso sono assai sensibili (a volte a loro insaputa) alle paure claustrofobiche. Insomma, il consiglio è quello di provare magari prima il percorso e, una volta ben sicuri che gli adulti siano immuni, portarci i piccoli: questi ultimi si accorgeranno subito se l'adulto ha timore, ed allora potrebbero vivere una esperienza traumatica! Detto ciò, l'avventura di entrare nella montagna e di uscirne dall'altra parte è senz'altro coinvolgente per un bimbo consapevole, e assolutamente da consigliare. Raccomando di avere con sè ALMENO due fonti luminose (è bene che il bimbo ne abbia una tutta per sè da gestire in autonomia).

Ciappo delle Conche e Monte Cucco

MEDIO

6 anni

Breve giro, interessante per i più piccini in quanto lo stimolo a "scoprire" i graffiti incisi può risultare particolarmente incentivante. Il giro proposto risulta adatto ad ogni bimbo, escludendo ovviamente la digressione sulla cresta sommitale di Monte Cucco, che risulta esposta e sicuramente non consigliabile ai piccoli. Molto carino anche il sito del "Trono": sicuramente tutti i bimbi vorranno essere immortalati seduti sui sedili in pietra.

APPENNINO LIGURE

Pratorotondo - Monte Sciguélo

FACILE

5 anni

Breve escursione, anche questa ottima per iniziare a camminare nella natura: poco faticosa, con la giornata giusta consente di ammirare un panorama strepitoso da una cima di tutto rispetto. Molto comoda per via del rifugio nelle vicinanze, gestito tutto l'anno e assai confortevole.

Pratorotondo - Monte Rama

MEDIO

5 anni

Altra gita piuttosto breve, ma già più "seria" rispetto a quella per il Monte Sciguélo. Il percorso è classico, frequentatissimo grazie alla comodità della base d'appoggio. Sentiero ampio e ben segnato, comodissimo fino a Prato Ferretto, poi un poco più impegnativo (ma sempre facilissimo). Dalla vetta, che ha la particolarità di presentare ben due croci, panorama bellissimo dai monti al mare.

ALPI LIGURI

Castagnabanca (Loano) - Rifugio Pian delle Bosse

MEDIO

4 anni

Facile salita nel bosco, un po' di impegno è richiesto per via di alcuni tratti ripidi. Da vedere la "casella" poco dopo la partenza, ancora sulla sterrata, e il prato del rifugio, da dove si domina il mare e Loano. Molto comodo il rifugio, aperto e gestito tutto l'anno.

Viozene - Rifugio Mongiòie

MEDIO

4 anni

Escursione piuttosto tranquilla ma in ambiente già "alpino": tenere presente che la quota è già significativa, per cui andrà pianificato con attenzione anche il periodo migliore per la gita (giornata estiva di bel tempo). Bellissimi i pratoni presso il rifugio (gestito in continuità da giugno a settembre).

Carnino Superiore - Rifugio Don Barbera

IMPEGNATIVO

5/6 anni

Gita di tutto rispetto, con dislivello importante e interamente su sentiero a tratti petroso. Attenzione ai bimbi specie nei pressi della Gola della Chiusetta, dove il sentiero (sempre largo e comodo, è bene ricordarlo!) in alcuni punti traversa su pendii molto ripidi. Nella parte superiore del vallone ampi prati poco pendenti ingentiliscono il paesaggio alpestre. Comodo il rifugio, molto frequentato e gestito in continuità da giugno a settembre.

Rifugio Pian dell'Arma - Monte della Guardia

MEDIO

5 anni

Gita breve e semplice, adatta soprattutto alle mezze stagioni, con il fresco dell'autunno dà il meglio di sè. Il percorso è facile e non eccessivamente faticoso, e per i bimbi c'è l'incentivo di arrivare su una cima con una bella croce. Attenzione lungo la cresta sommitale, perchè sul lato della Valle Tanaro scoscende una paretina rocciosa verticale di una ventina di metri e, anche se il sentierino è sempre ben tracciato, consiglio di tenere d'occhio da vicino i più piccoli e temerari.

Ai piedi della Rocca dell'Aia

MEDIO

5/6 anni

Anello non troppo lungo, ma comunque con alcuni tratti ripidi (sia in salita che in discesa), da affrontare con un po' di attenzione specialmente in caso di fondo bagnato (le rocce tendono a diventare viscide e scivolose). Bellissimi il prato ed il Rifugio Pian delle Bosse, ottima tappa intermedia con servizio ristoro. Imponente il torrione di Rocca dell'Aia, che consente anche ai piccoli di "toccare" la roccia verticale senza pericoli. Giro breve e a solatio, ma da evitare nelle giornate fredde e ventose per la quota già piuttosto elevata (tra 600 e 900 m circa).

Alle Cascate dell'Arroscia

MEDIO

5/6 anni

Breve itinerario in ambiente fresco, vario e riposante, nonostante qualche tratto un po' ripido. Non mancano le mete intermedie per solleticare la curiosità dei bimbi (chiesetta, ponti, cascate, laghetti e ruscelli). Molto spettacolare il salto principale della cascata, solo un po' di attenzione per i più piccini in quanto l'area di sosta delle cascate, pur essendo attrezzata, è in un bosco un poco scosceso. Consigliato soprattutto in tarda primavera (metà maggio), quando la portata d'acqua delle cascate è al massimo.

Anello del Monte Dubasso

IMPEGNATIVO

6 anni

Giro ad anello molto bello e panoramico, in gran parte su ottimi sentieri ma con un tratto un po' malagevole per via della traccia esile e molto ripida. A causa di ciò il percorso, che per lunghezza e dislivello potrebbe rientrare nella difficoltà "media", va senz'altro annoverato tra quelli "impegnativi", perchè richiede ai piccoli (e non solo a loro) uno sforzo supplementare per "fare il passo". Superato questo breve tratto, come detto il resto del percorso è comodo, panoramico e molto gratificante. Evitare giornate di nebbia o troppo calde.

VAL D'AOSTA

Anello delle Cascate di Lillaz

MEDIO

5 anni

Gita breve ed interessante, il dislivello è contenuto ma ciò non toglie che in alcuni tratti il sentiero risulti ripido e faticoso (in un paio di punti ci sono anche alcuni pioli di ferro infissi nella roccia). Belle vedute sulle vicine cascate, rimanere vicini a bimbi per evitare che si sporgano troppo in alcuni punti. Un "must" per chi trascorre la villeggiatura a Cogne o dintorni.

Sentiero Natura Stagno les Fontaines (da Cogne ad Epinel)

FACILE

6 anni

Itinerario facile, poco impegnativo e molto adatto anche ai bimbi più piccoli, che muovono i primi passi nel mondo del trekking. Torrenti impetuosi, grandi alberi e (con un po' di fortuna) l'avvistamento delle rane nello stagno sono i punti salienti di questa gita, quelli che possono stuzzicare la curiosità dei più piccoli. Per i grandi, un piacevole percorso riposante e la comodità di un rientro (gratuito) con i mezzi pubblici.